Frankenphotography


DUBBI STENOPEICI #2 – DIRKON PAPER CAMERA

Dopo il post di ieri ho provato a scattare qualche altra foto stenoscopica, per migliorare il tutto calcolando la corretta lunghezza focale e il corretto diametro del foro. Purtroppo, è entrata della polvere e si è depositata sul sensore. Adesso sono c***i amari! Pulire il sensore è un’operazione delicatissima. Devo farmi coraggio. Risultato:

1) Accantonerò per sempre l’idea di usare la DSLR come pinhole camera. Sarebbe stato sicuramente meglio forare il tappo dell’obbiettivo. Avevo deciso di non rovinare il tappo, e il risultato è stato disastroso.

2) La polvere ha comunque fornito la prova dell’incredibile profondità di campo del foro stenopeico: gli inquietanti corpuscoli infatti si vedono benissimo nelle foto stenoscopiche, risultano totalmente a fuoco e sporcano l’immagine da dio! Il risultato è simile a quando si scatta con il diaframma totalmente chiuso, con la differenza che a fuoco c’è solo la polvere in primo piano.

3) Bisogna costruire delle fotocamere stenopeiche usa-e-getta.

I materiali e le possibilità sono infinite. Inizio dunque a postare qualche progetto (e smetto di pensare a quanto sono stato stupido).

E’ possibile innanzitutto costruire delle fotocamere di cartone utilizzando dei progetti pre-stampati. Tra questi, quello con la storia più interessante è certamente quello della DIRKON PAPER CAMERA, pubblicato nel 1979 nella Cecoslovacchia comunista sulla rivista ABC mladých techniků a přírodovědců [An ABC of Young Technicians and Natural Scientists]. E’ una fotocamera di cartoncino progetata per pellicole 35mm. Si può ritagliare stampando il progetto che trovate a questo link http://www.pinhole.cz/en/pinholecameras/dirkon_01.html. Qualche raccomandazione per chi vuole realizzare la DIRKON: il progetto deve essere stampato nelle dimensioni corrette, ratio 1:1. Si può stampare il file Acrobat Reader disabilitando l’opzione “Fit to page”. Converrebbe poi utilizzare un pezzo di alluminio forato e limato al centro, piuttosto che forare la carta, ma funziona comunque. Ultima nota: bisogna assicurarsi che l’interno della fotocamera sia totalmente opaco. Ecco come si presenta la DIRKON, e  un esempio di foto:

dirkon_front

dirkon_rear

foto di David Balihar

Come alternativa posto un link da cui si possono scaricare altre pinhole paper cameras, le curiosissime Corbis Readymech Cameras: http://corbis.readymech.com/en

Advertisements

1 commento so far
Lascia un commento

Ciao e benvenuta!
Leggi questa guida per regolarti con i tempi d’esposizione: http://www.frankenphotography.com/?p=223
Ci sono ottimi software gratuiti per farlo.

Commento di frankenphotography




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: